Home   Scollegati 

7 Giugno ore 8.00: ... Renzi non mangerà il panettone?

Le elezioni amministrative di Domenica 5 Giugno, segneranno significativamente questi nostri attuali giorni e la carriera politica di Matteo Renzi, il cui tempo sembra finito (Radio Londra da mesi sostiene che non arriverà a mangiare il panettone...).

Il (troppo) loquace fiorentino, si sta dimostrando un "guappo di cartone" che, alla prova dei fatti, si ritrae nelle confortevole stanze dei suoi luoghi preferiti, invece di affrontare le grida e i tumulti che salgono dalle piazze d'Italia...

E, Domenica scorsa, le grida e i tumulti sono stati assordanti... Da Napoli a Milano, da Roma a Torino passando per Bologna, il popolo di sinistra, il suo popolo, s'è rifiutato di andare alle urne, offrendogli un risultato elettorale scadente, il più basso di tutta la sua breve storia...

L'accordo con Verdini non paga... Il governo con Alfano non trova voti nel Paese...

... E l'Italicum, il nuovo sistema elettorale voluto da Renzi, si sta dimostrando micidiale contro il suo stesso partito: se mai andasse al ballottaggio, gli italiani premierebbero l'altro contendente...

Ma c'è un altro motivo per cui l'elezioni amministrative di Domenica hanno segnato il nostro tempo: il M5S è più forte che mai nel Paese, nonostante la scomparsa di Casaleggio e il passo di lato di Grillo...

... Non è un movimento populista... E neanche qualunquista... Ormai rappresenta delle idee condivise da larga parte degli italiani; ovverosia che: l'euro e Bruxelles ci stanno portando a sbattere...

... E questo non è populismo, ma la realtà dei fatti...

Mi scrive, a questo proposito, un abbonato: ... Ora le chiedo se è possibile  che  effettivamente  la scadenza del mandato del capo della BCE, possa portare ad un default di molti paesi del sud Europa, Italia compresa, e l'introduzione di un euro di serie B per questi paesi. Insomma una mossa del genere sarebbe come riportare l'Italia ad avere una propria moneta e a svalutarla. Questa nuova introduzione renderebbe il nostro paese si più povero, per la svalutazione dei capitali sui conti, ma anche più competitiva...

Questa ipotesi fantasiosa è soltanto una cazzata inventata dai media per terrorizzare gli italiani...

I tedeschi non sono tanto stupidi... Anzi, non sono stupidi per niente.

L'euro di serie B non è mai esistito (se non nella mente di politici e giornalisti incapaci o corrotti)...

... O ci teniamo l'euro così come è... O torniamo alle monete nazionali...

... Ma se tornassimo alle monete nazionali, sarebbe la guerra (commerciale, finanziaria se non proprio militare), come successe in America quando, nell'Aprile 1861, gli Stati del nord si coalizzarono contro gli Stati del sud e li sconfissero riportandoli all'ordine.

... Ma prima che questo possa (eventualmente) succedere, c'è un altro evento che può turbare i sonni dei tedeschi: la Brexit, l'uscita del Regno Unito dall'UE...

Londra vuole "costruire" il più grande paradiso fiscale del mondo e, per farlo, deve avere la mani libere da qualsiasi regola o impedimento europeo...

... Se ci riuscisse, sarebbe un "precedente pericolose" che tenterebbe anche altri Stati (per esempio l'Italia) a seguirla...

Ora, seguitemi bene: l'Italia (o la Francia, la Spagna, la Grecia... Etc... ) non rappresentano un pericolo per la Germania...

... Ma l'Inghilterra è una brutta gatta da pelare: quando lo scontro si fa duro, gli inglesi hanno sempre "fatto il culo" ai tedeschi...

Quindi: se l'Italia è facile da domare, l'Italia con l'Inghilterra dietro, diventa un avversario molto più duro da ricondurre all'ordine.

Adesso pensate bene ai fatti recenti: il M5S con chi s'è alleato nel Parlamento europeo?

... Con l'Ukip di Nigel Farage... Cioè il partito (inglese) più anti-europeista d'Europa...

... Ecco perché l'avanzate del M5S all'elezioni amministrative di Domenica è un passaggio fondamentale per i destini dalla UE...

Mi scrive F.C:... Se oggi lei applicasse il suo sistema di previsione al prossimo referendum in Inghilterra (quello che ha usato tempo fa per le elezioni in Italia per intenderci...) che risultato avrebbe?

... Al momento le due "fazioni" sono (secondo il mio metodo) alla pari... Quindi la partita vera comincia adesso...

... E se il M5S vincesse i ballottaggi di Roma e Torino, e il centro destra (e, in particolare, la Lega di Salvini alleata del Front National di Marine Le Pen) quello di Milano, per gli europeisti sarebbero bitter dicks...

... Non so se mi ho capito?

Ps. Se votassi a Roma voterei Raggi, a Torino voterei Appendino, a Milano voterei Parisi ed a Bologna voterei Borgonzoni...

Mib...

... Ieri (nuovo minimo di secondary test) i volumi sono stati inferiori del 60% rispetto a SC...

Quindi, si conferma la teoria dell'accumulazione progressiva a danno dei Qqq...

Difatti:

  1. I volumi su SC erano stati di 3747;
  2. Sul primo ST sono stati inferiori del 30% rispetto a SC;
  3. Sul secondo ST sono stati inferiori del 40% rispetto a SC;
  4. Sul terzo ST sono stati inferiori del 60% rispetto a SC.

Vedete la progressione?

... Piano piano, a furia di ST, i Pdn spingono i Qqq fuori dalle posizioni rialziste...

Il 60% in meno, basterà?

Secondo i miei cicli omissis...

... Ieri, infatti, si è omissis

Dati macro del giorno.

ORE IMPATTO PAESE DATO PERIODO CONSENSUS ATTUALE PRECEDENTE UNITA'
07:30 medio IND India REPO Cutoff Yld   6,5     %
07:30 medio IND Reverse REPO Rate   6     %
08:00 medio GER Produzione industriale destag m/m -0,2   -1,3 %
09:00 medio SPA Produzione industriale a/a --   -1,7 %
09:30 medio UK Halifax prezzi case m/m --   -0,8 %
09:30 medio UK Halifax prezzi casa 3MoY 3m/a --   9,2 %
11:00 alto UE Pil destag Eurozona (trim) t/t 0,5   0,5 %
11:00 alto UE Pil destag Eurozona a/a --   1,5 %
14:30 alto USA Costo unitario del lavoro (settore non agricolo) t/t 4   4,1 %
21:00 medio USA Fed Credito al consumo   19   29,674 mld

Notizie flash.

Il fischio d'inizio di Euro 2016 si avvicina e impazzano i pronostici sulla squadra che sarà in grado di aggiudicarsi la massima competizione continentale. La 15sima edizione del campionato europeo di calcio si giocherà in Francia dal 10 giugno al 10 luglio. In un mese saranno condensati ben 51 incontri alla luce dell'allargamento del numero di squadre partecipanti da 16 a 24. I favori del pronostico vanno alla Germania campione del mondo, ma in prima fila nei pronostici della vigilia di bookmakers e addetti ai lavori non mancano i padroni di casa della Francia. Proprio i Blues sono i favoriti per la vittoria finale secondo la casa d'affari statunitense Goldman Sachs che basa le sue previsioni su un modello di analisi simile a quello utilizzato per i mondiali di calcio del 2014 e che aveva dato il Brasile vincitore (a vincere fu poi la Germania). La probabilità che la Francia trionfi in casa è stimata pari al 23% da Goldman, seguita dalla Germania con il 20%, dalla Spagna con il 14% e dall’Inghilterra con l'11%. Anche se la Germania ha il più alto punteggio Elo, la Francia è leggermente favorita in virtù del vantaggio di giocare la competizione in casa. La possibile finale delineata da Goldman è tra Francia e Spagna. Speranze di vittoria ridotte al lumicino per l'Italia, solo l'1,5%. E anche le chance di arrivare in finale (4,5%) o semifinale (11,1%) sono molto ridotte. La banca d'affari sottolinea come gli Azzurri presentano una valutazione Elo non molto alta abbinata al fatto che l'Italia storicamente non si è distinta in positivo agli Europei anche se è reduce dalla finale del 2012. Davanti all’Italia come probabilità ci sono ben dieci nazionali tra cui anche realtà di secondo piano quali Russia, Croazia, Ucraina e Repubblica ceca. L’ipotetico cammino degli Azzurri si fermerebbe agli ottavi contro il Portogallo dopo un girone eliminatorio all’insegna dei pareggi con risultato di 1-1 contro Belgio, Svezia e Irlanda. Il modello predisposto da Goldman Sachs utilizza i dati storici di rendimento per ogni squadra, originariamente ideato per classificare i giocatori di scacchi e stima un insieme di probabilità che una squadra aggiunga un determinato round, fino alla probabilità che vinca il torneo. Nel 2014 il modello predisposto da Goldman Sachs ha sbagliato il vincitore finale ma ha individuato con esattezza tre dei quattro semifinalisti.